Tasso Soglia: che cos’è e come si calcola?

tasso-soglia-usura-come-calcolare-cosa-è

Se stai cercando informazioni sui tassi soglia, abbiamo realizzato una guida completa sul tasso soglia usura. Tutto ciò che devi sapere.

 

Tassi soglia: cosa sono e come si calcolano

Il tasso soglia rappresenta quel tasso limite che, se superato nell’ambito di un prestito, sfocia nell’usura. Come è noto le banche e le finanziarie possono applicare sui prestiti degli interessi, che però non devono superare il limite stabilito. I tassi soglia di usura sono finalizzati a proteggere il debitore da azioni illegali da parte dei creditori.

I tassi soglia vengono espressi in percentuale, che rappresenta il tasso di interesse massimo che ogni creditore può richiedere. Non si tratta però di un valore fisso, ma viene stabilito a cadenza trimestrale dalla Banca d’Italia ed inoltre dipende dalla tipologia di prestito.

Tassi soglia di usura della Banca d’Italia: come si calcola?

I tassi soglia di usura vengono indicati dalla Banca d’Italia, che regola l’intero sistema bancario italiano e monitora il mercato finanziario ed i relativi tassi di interesse applicati ai vari prestiti. La Banca d’Italia deve quindi indicare il tasso effettivo globale medio (TEGM) del mercato in un preciso momento storico.

Come si calcola la soglia dei tassi di usura? Ai tassi medi bisogna aggiungere un quarto ed altri 5 punti percentuali. Dal calcolo si ricava il tasso soglia di usura per il prodotto analizzato, che non può essere superato dalle banche. La differenza tra la soglia ed il tasso medio non può mai essere superiore agli 8 punti percentuali.

Quando si può parlare di usura?

Fino a poco tempo fa c’era un pericoloso vuoto legislativo sulla materia. I criteri per stabilire quando ci fosse usura erano molto soggettivi, condizione che permetteva alle banche di approfittare della situazione di difficoltà dei debitori.

Oggi quel vuoto è finalmente stato colmato con la legge n. 108/1996, che ha indicato parametri oggettivi per identificare con chiarezza situazioni di usura.

Nel caso in cui un tasso di interesse supera la soglia indicata dalla Banca d’Italia, si verifica una condizione di usura che dà diritto al debitore di non pagare più gli interessi e chiedere anche la restituzione di quanto pagato indebitamente.

Si possono individuare due tipi di usura:

  • usura originaria: il tasso di soglia viene superato già in fase di stipulazione del contratto, quindi tutte le clausole che includono il pagamento di interessi usurari sono annullabili;
  • usura sviluppata nel tempo: una condizione che si verifica quando il tasso di interesse applicato è aumentato o perché la soglia si è abbassata.

Il tasso soglia comprende anche gli interessi moratori?

Può capitare che il limite dell’usura venga superato poiché ai normali interessi applicati vengono aggiunti anche quelli di mora, causati magari da un ritardo del pagamento di una o più rate.

Cosa succede in questi casi? La risposta è arrivata dalla Cassazione con l’ordinanza 5598/2017, secondo la quale c’è usura anche quando la soglia viene superata in seguito alla somma tra i normali interessi e quelli moratori.

Il tuo prestito supera il tasso di usura? Ecco cosa fare

Pensi che gli interessi applicati al tuo prestito superino il tasso di usura? Per prima cosa devi verificare il calcolo del tasso soglia consultando i tassi che la Banca d’Italia pubblica ogni trimestre, per poi confrontarli con il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) applicato sul tuo prestito. Se sulle rate sono compresi anche gli interessi moratori, aggiungili.

Il tasso risulta usuraio già dall’origine? Allora puoi smettere di pagare gli interessi da subito. In caso contrario devi continuare a pagare gli interessi.

Una volta accertato che i tassi di soglia dell’usura siano stati superati, devi scrivere un reclamo formale alla tua banca e richiedere la restituzione degli interessi indebitamente pagati. La banca ha tempo fino a 30 giorni per rispondere.

Se la banca non risponde entro 12 mesi puoi rivolgerti all’Arbitro bancario e finanziario (Abf), che consente di risolvere le controversie in modo rapido rispetto al consueto iter giudiziario che invece è più lungo e tortuoso.

Tieni a mente che puoi agire solo entro 10 anni dalla concessione del prestito o dal superamento del tasso di soglia, altrimenti l’illecito bancario cade in prescrizione.

Tassa soglia di usura per mutui superata: si può richiedere il rimborso?

Come già indicato, se l’usura è di natura originaria il debitore può richiedere il rimborso di tutti gli interessi indebitamente versati.
Se invece l’usura compare nel tempo, puoi richiedere il rimborso solo per quegli interessi che superano la soglia indicata.

 

 

Articoli simili