La segnalazione in Centrale Rischi è causa di grave pericolo per la società segnalata.

La seconda sezione civile del Tribunale di Napoli con Ordinanza del 15 giugno 2015, pronunciata nell’ambito di un procedimento d’urgenza ex art. 700 c.p.c., ha riconosciuto “evidente il concreto pericolo che una tale segnalazione possa restringere gravemente l’accesso al credito”, conseguentemente il Giudice ha ordinato alla banca segnalante la cancellazione della segnalazione presso la Centrale dei Rischi della Banca d’Italia condannando l’istituto di credito al rimborso delle spese. La vicenda trae origine dal mancato riconoscimento da parte della banca delle condizioni oggetto di rinegoziazione dell’originario contratto di mutuo, certamente, di maggior favore per la mutuataria. In sostanza, l’istituto di credito ha ritenuto inefficace l’accordo di rinegoziazione assumendo che lo stesso fosse subordinato alla prestazione di nuove garanzie. In ragione di…